Zingara feat. Falco e Reietto: l’anima di “Blue Tornado”

75

Pescando dalla press kit: melodie vincenti che entrano in testa sin dal primo ascolto e destinate a rimanerci. Quanto può essere ripida la discesa verso l’anima? Entra nel vortice di “Blu Tornado”, il nuovo singolo di Zingara, in collaborazione con Falco e Reietto che dipingono su tela sonora un amore concluso come una montagna russa di emozioni e sentimenti contrastanti.
Torna in radio e nei canali digitali Zingara con la feat. di Falco e Reietto: ecco il singolo Blue Tornato” delicatezza e romanticismo ma anche un modo urbano di gestire il suono ed il flow. Il pop sposa l’hip hop, il tessuto dell’anima si veste di cemento.

Oggi il nuovo pop sembra tornare al rap. Che ne pensi?
Il pop che tende la mano al rap credo sia, musicalmente, fantastico. Aumenta il raggio di creatività su un brano che non è solo una cosa ma ne è tante.

Questo brano con Falco e Reietto: come mai questa triade? Da dove nasce?
Falco e Reietto li conosco da circa 3 anni. Li ho conosciuti durante il mio primo contest musicale, in cui arrivai al primo posto e loro al secondo. Già dal primo ascolto, da artista all’ora non esperta, divenni loro fan e lo sono ancora. Hanno carisma e una buona penna. Ancora oggi sono convinta che non avrei potuto scegliere collaborazione migliore per questo specifico brano.

Una collaborazione che porterà ad un disco assieme o solo una parentesi dedicata a questo brano soltanto?
Questa collaborazione , per ora, è solo una parentesi dedicata solo a questo brano. Ma dato che mi piace tanto lasciare il finale aperto, dico che magari ci potrebbero essere novità da un momento all’altro. A chi ci segue dico “Aspettatevi di tutto o forse niente”. Ma soprattutto ci terrei, su questo tema, a sapere cosa dicono e vorrebbero i fan.

Un singolo visionario: avete pensato ad un video?
Ad essere sinceri non abbiamo pensato seriamente ad un videoclip per il brano. Abbiamo buttato giù delle bozze ma nient’altro. La motivazione è l’impossibilità di organizzarci facilmente nell’incontrarci in quanto molto impegnati nelle