Yayanice, il ritorno con un EP che è “Gu.A.St.O” (ma solo di nome)

104

Ci siamo, il momento che tutti stavamo aspettando è arrivato: Gu. A. St. O., il primo EP delle Yayanice fuori dal 28 maggio. Il titolo è un acronimo di “Guardare Attraverso STrani Occhi: cinque brani con sound diversi che si sono trovati sulla stessa strada e sono entrati a fare parti di quello che volgarmente chiamiamo album.

Il primo commento che vogliamo fare a questo album non album è sul titolo: una scelta fantastica, creativa e che incuriosisce. Le Yayanice hanno creato cinque tracce che raccontano storie diverse: si parla di delusioni, di voglia di ballare e del tempo che scorre. Nel corso di questo ultimo anno il duo ha pubblicato quasi un brano al mese, arrivando al fatidico 28 maggio. In questo giorno tutte le canzoni sono state raccolte ed è nato “Gu.A.St.O“.

Ci troviamo molto d’accordo con le Yayanice: questo non è un album da descrivere, ma da ballare. Le ragazze hanno scelto un sound particolare che va dal funky fino alla dance anni ‘90, ma non mancano neanche le ballad come “Coriandoli”.

Difficile scegliere la nostra preferita perché c’è una canzone per ogni umore. Forse visto il periodo intenso di questi ultimi mesi potremmo optare per “Mezcal”. La canzone perfetta del fine settimana. Sei giorni di inferno, ma finalmente arriva il sabato e solo la voglia di andare al bar.

Biografia:

Le Yayanice sono un dinamico duo formato da Chiara Iannice (voce) e Giulia Facco (tastiere). Chiara si avvicina alla musica a 16 anni, quasi per gioco. Insieme alle sue compagne fonda una band tutta al femminile, un’avventura che si concluderà con la maturità. Solo all’età di 32 anni Chiara si riavvicinerà al canto. La vita è imprevedibile, ma una cosa è certa: la musica è salvezza.

Questo forte bisogno di esprimersi attraverso una delle arti più belle, la porterà ad approfondire lo studio del canto. Lezioni mirate all’esplorazione e allo studio della voce.

Giulia, invece, ha una storia diversa. La ragazza ha studiato piano classico fin da bambina, ma in tarda adolescenza scopre il jazz. Nel 2014 si diploma al conservatorio jazz di Rovigo e nello stesso periodo esce anche il suo primo disco, “The Prophecy”.

Il 2017 è l’anno di svolta. Chiara e Giulia si incontrano e incominciano a suonare insieme nella band bolognese Ya-nice, cimentandosi in cover di brani funky, r’n’b, new soul e nell’ultimo periodo anche house.

L’avventura con la band si conclude, ma Giulia e Chiara decidono di continuare insieme e diventano il duo che tutti conosciamo: le Yayanice. Le ragazze iniziano una collaborazione con Nicolò Scalabrin e Riccardo Di Vinci e nasce così il progetto Gu. A. St. O.. Cinque brani pubblicati tra il 2020 e il 2021. Il 28 maggio arriva il capitolo finale. Tutti i brani vengono raggruppati ed esce ufficialmente Gu. A. St. O..