Un “Party” con Liam e Care

104

Contrapposizione, questa la parola d’ordine per Liam e Care e per il loro nuovo singolo “Party”: il giusto compromesso tra rap, trap e un sound estivo che fa venire voglia di alzarsi e ballare anche quando la malinconia ci assale.

Ma lasciamo che siano direttamente gli artisti a raccontarci qualcosa in più sulla loro ultima pubblicazione.

Ciao Liam e Care, benvenuti! Il 30 aprile pubblicate “Party”, vi va di parlarcene?

Certo che sì!Party” è un altro tassello del progetto Liam e Care; avevamo questo pezzo pronto da un po’ e stavamo aspettando l’inizio della bella stagione per lanciarlo.

“Party” è una delle canzoni estive il cui obiettivo è quello di restare in testa alle persone, ma anche di emozionarle e creare quel pathos con gli ascoltatori. Siamo fieri di questo progetto perché prevede costanza, professionalità, crescita e fiducia in chi ci ascolta.

Come nasce l’idea di un nuovo featuring con Care?

Non è un featuring, ma una collaborazione. Abbiamo scritto la canzone assieme e ci pareva giusto uscire con la stessa importanza nel progetto.

Preferite vivere in un ricordo o vi concentrate principalmente sul qui e ora?

Liam: un ricordo ci aiuta a crescere e a prendere le decisioni giuste al momento giusto, crea un bagaglio sentimentale e morale importantissimo che non si può eliminare, anche se volessimo. Credo sia giusto l’utilizzo ponderato delle due cose, dando anche uno sguardo a quello che abbiamo davanti, senza farci però troppe paranoie, altrimenti non inizi nulla.

Care: La tendenza è quella di concentrarsi e proiettarsi nel futuro, ma io vivo di ricordi, continuano ad influenzare pesantemente il mio presente e sono anche il motivo per cui scrivo.

A chi vi ispirate da un punto di vista musicale?

Liam: Non ho nessuna preferenza in questo, assorbo sensazioni e le rielaboro a modo mio. Care: Ho molte influenze da diversi artisti ma tendenzialmente quello che faccio è mio, e non cerca di prendere ispirazione da nessun altro.

Sappiamo che ci sarà anche un video che accompagnerà il singolo: vi va di raccontarci qualcosa?

Un pezzo così aveva bisogno di un video accattivante. Grazie all’aiuto di Massimo Mandruzzato e il suo team siamo riusciti a realizzarlo. Andate a guardarlo se non l’avete già fatto è un capolavoro!