“Un Giudice è la nostra transizione tra il passato ed il futuro” Intervista agli NDM

97

Gli NDM sono una formazione romana che negli anni scorsi si è fatta notare grazie all’EP “Non so se avete presente”. Dopo un periodo di silenzio totale, i ragazzi sono tornati nei giorni scorsi con una cover del brano “Un Giudice” di De Andrè. Scelta coraggiosa che poteva rivelarsi un azzardo, ma che invece dimostra la versatilità e la fantasia della band. Li abbiamo incontrati per parlarne.

Ciao ragazzi, partiamo subito carichi con la novità che vi riguarda: il singolo “Un Giudice”. Raccontateci tutto di questa release.

Ci piaceva l’idea di far un uscire un brano per rappresentare un momento di transizione tra il nostro vecchio demo ed un prossimo nuovo lavoro. Abbiamo scelto questo pezzo non perché il nostro intento primario fosse fare una cover, ma perché volevamo riproporre un messaggio ancora e sempre attuale ed approcciare ad un lavoro stimolante su più fronti.


Quando la musica di De Andrè è entrata nelle vostre vite e in che modo le ha influenzate?

De Andrè ha influenzato in parte il gusto di qualche componente della band. Come ogni colonna portante deve avere il merito di servire come stimolo e non come punto di arrivo che fa esaurire l’artista in uno sforzo poco originale e lontano da sé stessi. La migliore lezione che può dare qualsiasi colonna portante , è quella di lasciarci le fondamenta per poterla “uccidere” .

Il vostro sound è però distante e decisamente alternative rock con spiccate influenze garage. Come siete arrivati a questa soluzione stilistica?

Non era nostra intenzione proporre una cover banalmente “karaokizzata”. Riproporre questo brano in chiave NDM è stato molto stimolante.

Il vostro precedente disco “Non so se avete presente” risale al 2020. In questi due anni è cambiato qualche cosa? Vi siete in un certo modo evoluti?

Non ci fossimo evoluti non staremmo lavorando a qualcosa di nuovo. Nella stasi di non poter dire qualcosa di nuovo, o di non suonare in maniera per noi più matura rispetto ad un tempo, avremmo preferito non far uscire nulla.

Quindi ci dobbiamo aspettare presto un nuovo disco targato NDM? Se si, potete anticiparci qualche cosa?

Si tratta di un album forse ancor più scuro ed oscuro del precedente Ep , molto più intimo…