Categoria: Il salotto di Malcom

Il Salotto di Malcom: Daniela D’Angelo

Nastro rosa per queste ultimissime battute di stagione qui nel Salotto di Malcom. Che non vi abbandona… da Settembre torniamo più pettinati che mai. Chiudiamo in...

Il Salotto di Malcom: Tiberio Ferracane

Come dire: non basta spolverare un salotto e non basta neanche mettere in fresco il vino migliore viste le temperature acide. Come dire: per un cantautore di lungo corso...

Il Salotto di Malcom: DORALE

“Immaturo”. Decisamente un’ammissione di colpa, un potere di critica personale che parte da un punto inarrivabile per le nuove generazioni tutte...

Il Salotto di Malcom: BRANDO

Niente rock sotto il sole. Niente pop al fronte. Soltanto un fiotto di acido rap, stile classico, di cemento, di rione periferico, di periferia nervosa, di centri...

Il Salotto di Malcom: Alcunelacune

Ci sono dischi che mescolano le parole, ci giocano, le incastrano anche dentro i loro stessi suoni… e così poi fanno con le metriche, con le melodie, con la natura...

Il Salotto di Malcom: Eusebio Martinelli Gipsy Orkestar

Qui amici di Malcom occorre fermarsi. Qui siamo decisamente dentro territori inesplorati e privi di orientamento. Una vera tragedia per quelli che sono abituati ad...

Il Salotto di Malcom: MASUA

Respiro salvezza e nostalgia canaglia quando si muovono suoni alternativi di quel rock anni ’90 a cui tanti di noi diversamente giovani devono molto. E in questo...

Il Salotto di Malcom: Carpets & Candles

Quanto sa stridere questa vocalità che poi in fondo è il punto di forza di un fare punk o post punk che ci riporta indietro di generazioni. E quanto mi piace amici di...

Il Salotto di Malcom: NEREO

Riordino le mie faccende e spolvero sapendo di far accomodare del pop alto. Ecco una parola che ho trovato spesso nella critica di questo esordio: alto. Perché fare del...

Il Salotto di Malcom: i Ficstrip

Che meraviglia oltrepassare l’oceano. Che meraviglia ascoltare qualcosa che ti ricorda un’adolescenza gloriosa di grandi hit pop rock americane, anzi...

Il Salotto di Malcom: LASERSIGHT

Beh che dire? Io sono un nostalgico, lo sapete. Penso sempre ai garage con il cartone delle uova e ai doposcuola. E penso anche molto a quelle derive che portarono il...

Il Salotto di Malcom: BLU 21

Il pop è sempre piaciuto a tutti amici di Malcom, inutile storcere il naso come a far finta di sfoggiare una chissà quale classe sociale. Ed è poi dalla fine degli...

Il Salotto di Malcom: Marco Cignoli

Finalmente si parla di contaminazione e non di suoni quanto di personalità. Finalmente in questo salotto virtuale le arti si confondono e prendono forme strane, delle...

Il Salotto di Malcom: Fantasmi dal Futuro

Che dire… certamente per noi veterani dell’esistenza su questa terra, aver a che fare nel 2022 con un disco del genere è solo un modo come un altro per...

Il Salotto di Malcom: MELINA

Non so cosa ne pensiate voi ma io credo che nelle prime opere degli artisti ci sia quella libertà espressiva che poi raramente riescono a conservare. E nei dischi...

Il Salotto di Malcom: i Balto

Che bellezza la giovinezza quando si avvicina a quei sentieri che segnano un limite, un confine… la voglia di superarli si mescola alla nostalgia del passato...

Il Salotto di Malcom: Santo e Stone

La verità mette le sue basi sin dal nome del collettivo che è la genesi di questo disco. Nel salottino del vostro Malcom non passano mai cose artefatte. Spolvero e...

Il Salotto di Malcom: Luca Fogliati

Che bello sentire del sapore anni ’90 tra le vibrazioni di un disco che comunque resta ancora al santo pop italiano. Niente di nuovo sotto al sole, direbbe il...

Il Salotto di Malcom: GABBER

Filippo Gabbi è giovanissimo e in fondo dalla sua famiglia arrivano decise semine d’arte e di suoni. Ed è la vita stessa che poi decide quali direzioni prendere,...

Il Salotto di Malcom: COSTA

Arrendo alla vecchia questo salottino virtuale per il mio primo incontro del nuovo anno. Un nuovo anno apocalittico dentro cui spesso il pensiero vaga alla ricerca di...

Il Salotto di Malcom: Federico Sirianni

Beh signori. Qui oggi c’è da riordinare casa. Devo rimettere a posto i libri tutti, devo preparare qualche buon rum, devo levare le ragnatele e assicurarmi che...

Il Salotto di Malcom: Marco Augusto

Bentornati dentro questo salotto virtuale. Mancavo da un poco ma non molliamo, anzi. E oggi attendo qui un personaggio che di amore per la vita ne ha da vendere, che poi...

Il Salotto di Malcom: MAUTO

Penso al tempo. E ci penso in silenzio, raccolto, senza troppe pretese anche. Ecco l’effetto che mi restituisce l’ascolto di questa versione acustica piano e...

Il Salotto di Malcom: Luca Breuza

Devo dire il vero: non sono tanto ferrato in cliché e anzi difficilmente li digerisco. Eppure so di dover mettere da parte i miei pregiudizi e lasciarmi la possibilità...

Il Salotto di Malcom: BLU

Alzo la serranda anche per questo anno di dischi e di incontri. Ottimali per il dannato virus visto che sono salotti virtuali e tutto questo mondo digitale oramai sta...

Il Salotto di Malcom: HELLE

Spazio all’arte del “vedo e non vedo”, anzi più per quel che non vedo che per quel che ho da mostrare. Anzi quel che ho da mostrare alla pubblica...

Il Salotto di Malcom: 1000Streets

Spolvero e metto su dell’aria fresca che in questo caldo si respira poco e altrettanto poco la mente riesce a carburare. Dunque liberiamo la mente e i freni, i...

Il Salotto di Malcom: RæstaVinve

Lascio entrare la notte dentro questo salotto virtuale, ci metto su una piccola luce di candela e poi vedo che succede. Estrapolo dalla forma canzone, pop ovviamente,...

Il salotto di Malcom: Anna Utopia Giordano

E non è col pregiudizio che si incontra l’altro. E non è mai una giustificazione quando in nome dell’esperienza si evita di fare un passo oltre quella...

Il Salotto di Malcom: Naftalinas

Spolvero i vinili di Django Reinhardt, spolvero anche le mie chitarre Manouche appese alle pareti e verso da bere qualche buon rum di popolaresca tradizione gitana. Che...