Sbronzi “certe sere” con Tonyno

74

Se anche tu certe sere non ti senti tanto bene perché hai ancora quel cerchio alla testa per colpa della sbronza del giorno prima, allora vuol dire che “Certe sere” di Tonyno per Dischi Rurali è la canzone che parla di te, e poi vuol dire che stai sicuramente sognando.

Il lockdown ci ha un po’ tenuti in gabbia, e quel retrogusto di gin appena svegli fatto andare via a sorsate di aspirina è ormai soltanto un lontano ricordo; a rianimare dunque i nostri sentimenti spenti e nostalgici delle notti brave ci pensa il cantautore avellinese, che con il suo singolo nuovo di zecca (targato anche stavolta Dischi Rurali) e con le sue sonorità così vicine al soul e alla black music ci fanno subito immaginare seduti in un night club anni Venti, luci soffuse e noi che sorseggiamo il nostro Martini dry.

Ensamble di fiati, piglio da big band e slancio da rocker vero;  Tony ha un fuoco dentro che sa di incendio, e che richiama a sonorità diverse: dal blues al r&b passando per un pop che è deliziosamente “d’autore”, arricchito da un testo semplice, sì, e per questo riuscito. Nessun volo pindarico, nessuna forzatura: una sbronza in musica, senza filtri e goduta con la passionalità della sbornia. E non è poco, in tempi di quarantena…

Eh sì, Tonyno anche stavolta è riuscito a farci scollare dalla nostra triste quotidianità per catapultarci in un mondo fatto di rose, lustrini e ottima musica.