Quattro chiacchiere con Alessio Gambino

140

Accogliamo oggi con gioia Alessio Gambino, recentemente impegnato nella promozione del suo ultimo singolo “Lasciamo tutto al destino”!

Ciao Alessio! Grazie di essere qui con noi oggi. Vogliamo sapere tutto di te! Raccontaci chi sei e come hai approcciato al mondo della musica!

Sono un cantautore di Livorno e scrivo canzoni. Ho una passione per la musica che mi accompagna sin dalla tenera età, in particolare da quando avevo 6 anni, quando ho iniziato ad ascoltare i Lunapop ed ho capito che la musica doveva far parte della mia vita. Ho iniziato a sperimentare la mia musica con Lorenzo Iuraca’ a 18 anni, con cui ho registrato delle prime bozze di canzoni che avevo scritto. Dopo un po’ di tempo ho avuto l’opportunità di incontrare due persone che sono diventate importanti per la realizzazione del mio progetto, Michele Del Pecchia, vocal coach e produttore musicale, Emanuele Maria Cama, il mio arrangiatore.

Come nasce il tuo ultimo singolo “Lasciamo tutto al destino”? Ha un significato particolare per te?

Il progetto del mio singolo “Lasciamo tutto al destino” è nato nel 2020 quando ho iniziato a registrare le canzoni con Emanuele Maria Cama. L’idea è nata dalla voglia di far conoscere le mie idee artistiche musicali e di divertirmi esprimendo i miei sentimenti e gli avvenimenti che mi hanno particolarmente toccato nel periodo adolescenziale attraverso la musica. Tutto questo è scaturito dalla pandemia, in cui purtroppo ci siamo ritrovati, che mi ha però dato la spinta per voler emergere e far vedere al mondo chi sono io, Alessio Gambino. Il significato di questa canzone è importante perché parla di un avvenimento per me significativo del passato ma che allo stesso momento mi ha dato la forza di affrontare i lockdown. È altrettanto importante perché il titolo della canzone è il medesimo del mio album perché con questo ho voluto raccogliere con un unico grande titolo tutte le canzoni che sono all’interno. Infine ho cercato di rimettere a posto tutti i sentimenti e le sensazioni che la pandemia ha soffocato  cercando di trovare passo dopo passo la vicinanza l’un con l’altro.

Quali sono i tuoi programmi futuri? Cosa ci dobbiamo aspettare da Alessio Gambino?

Sicuramente tra i miei programmi futuri c’è quello di continuare a produrre canzoni e di poter realizzare il mio sogno di fare della musica la mia vita.  Poi vorrei lavorare  su nuovi progetti come ho lavorato su questo. Vorrei farmi conoscere come persona e come artista dalle radio, interviste e dal pubblico cantando e suonando in live così da creare la sintonia che serve al pubblico per far arrivare quello che provo io con le parole e la musica .

 

Facebook | Instagram