PAVESE RUDIE: Attimi infiniti

2350

Con una band che lo ha supportato per questo album d’esordio che è tutta gente che ha fatto e sta facendo la storia del reggae capitolino e non (da Radici del Cemento a Banda Bassotti), Jacopo, in arte PAVESE RUDIE, inizia una storia solista (senza lasciare comunque BARACCA SOUND, di cui è membro attivo) in cui si mette un pò a nudo. Un album molto personale. Nei testi e nella musica emerge una profonda sintesi di tutti questi anni passati dall’artista in giro per palchi e dancehall.  E’ un album Reggae con tinte hip hop, che rappresenta al 100% il  percorso di crescita di Pavese Rudie. Musicalmente la scelta delle batterie digitali è stata la scommessa sulla quale ha più puntato., per cercare di raggiungere uno stile essenziale e potente, pulito ed incisivo. Dosare ogni strumento e cercare di inserirlo, proprio e solamente, quando ce n’era bisogno. Less is more, insomma… E si sente. Ascoltare Pavese Rudie per credere.

Fonte: Lunatik.it