Pagoda e l’album di debutto “Amerigo Hotel”

18

Fuori sui digital stores l’album di debutto Amerigo Hotel del cantautore Giacomo Asti, in arte Pagoda, musicista di Parma, non nuovo nel panorama musicale italiano. L’atteso disco di debutto arriva dopo tre singoli apripista che hanno dato subito l’idea della direzione concreta ma anche variegata di questo primo album.

 Amerigo Hotel è una creatura fresca di battesimo, seppur con una certa ossatura robusta e strutturata. È figlia dell’esperienza maturata in anni nel mondo del rock, che sfocia con questo progetto in territori cantautorali a metà tra tradizione e voglia di rinnovamento.

Ma è la carica personale dell’artista che questo progetto porta con sé a fare da fiore all’occhiello. Pagoda dà voce a sé stesso ma è in grado di sfiorare le vite e le storie di tutti, di quelle persone che si incrociano nel quotidiano, dando un nuovo, intenso, significato al termine “storytelling”.

L’artista Pagoda dichiara:

«Ho iniziato a scrivere canzoni appena prima che scoppiasse la pandemia, nel novembre del 2019. Inizialmente l’ho fatto a scopo terapeutico. Avevo bisogno di indirizzare le mie energie e i miei pensieri in qualcosa di pratico, tangibile e creativo. Ho scelto di registrare le canzoni più semplici, dirette e orecchiabili del mio repertorio. Oggi quei brani fanno parte del mio album di debutto e ancora non ci credo».

Dal tono diretto, candido, colloquiale, gracile, leggero, irrequieto e ironico. Le figure descritte all’interno delle canzoni sono spesso alle prese con situazioni di vita quotidiana (rapporti di coppia, famiglia, amicizie, lavoro) e trasmettono con sincerità le loro insoddisfazioni, paure e speranze.

 Alle radici dell’ispirazione musicale che ha portato alla nascita di Pagoda troviamo monumenti come REM e Tom Petty and the Heartbreakers; ma è stato il lavoro in sala prove e in studio che è riuscito a dare una forma nuova ai pezzi composti per questo album, anche grazie a collaborazioni di forte intesa, proficue e importanti.

 

 

TRACK LIST

 

  1. Quaresima
  2. In un modo o nell’altro
  3. Madeleine
  4. San Lorenzo
  5. Amerigo Hotel
  6. Vista mare
  7. Lido di Camaiore
  8. Un’ora di libertà

 

BIOGRAFIA

Pagoda, pseudonimo di Giacomo Asti, cantautore di Parma. Nel 2019, dopo anni trascorsi ad ascoltare dischi e a suonare stabilmente nei locali della propria città, decide di assecondare la propria indole per la scrittura, iniziando a comporre canzoni in italiano. Nell’estate del 2021 entra in studio per lavorare al suo primo album. L’8 ottobre dello stesso anno esce il suo primo singolo, “Madeleine”, accompagnato da un video diretto da Michele Delmont e. Pochi giorni dopo ha l’onore di aprire il concerto di Steve Wynn (storico leader dei Dream Syndicate) a Parma. Nei mesi successivi escono altri due singoli, “In un modo o nell’altro” e “San Lorenzo”. Il 18 febbraio 2022, esce il disco: “Amerigo Hotel”.

 

Credits

Artist: Pagoda

Testi e musiche di Giacomo Asti

Registrato e mixato da Davide Chiari e Simone Piccinelli presso La Buca Recording Club di Montichiari (BS)

Masterizzato da Stefano Vanoni presso Revolver Mastering

Giacomo Asti: voce e chitarra acustica (1-8), cori (1-5, 7)

Leonardo Barbieri: chitarra elettrica (1-7)

Leonardo Cavalca: batteria (1-7) e percussioni (2, 4)

Davide Chiari: pianoforte e chitarra elettrica (8), cori (6)

Nicolas De Francesco: basso elettrico (1-7)

Emanuele Nidi: pianoforte (1) e organo (4, 5, 6)

Domiziana Pelati: voce (8)

Simone Piccinelli: chitarra elettrica (5) e percussioni (7)

Lorenzo Zambini: chitarra elettrica (1-7)

 

Illustrazioni e progetto grafico di Laura Guglielmo

 

Segui Pagoda qui:

Instagram: https://bit.ly/3mYwWKm

Facebook: https://bit.ly/3Qv2G74

Spotify: https://spoti.fi/3zLeRag

YouTube: https://bit.ly/3QwSBa6