Nice: La video-graphic-novel di un epico scontro tra razionalità e fantasia

172

Nice: “La video-graphic-novel di un epico scontro tra razionalità e fantasia, un ragazzo che dovrà trovare le giuste risposte, una partita di scacchi, in una scacchiera grande quanto un mondo e… ah già, dimentichiamo la musica: una rock-opera, a fumetti. Nice è un ragazzo solo a cui non è rimasto altro che la fantasia. La notte del solstizio d’inverno, temendo di avere perduta, le rivolge una preghiera per farla tornare. Questa semplice ed ingenua invocazione scatena una serie di eventi che portano il ragazzo a scoprire un nuovo mondo, in cui razionalità e fantasia sono due fazioni perennemente in lotta fra loro, proprio come gli scacchi bianchi e neri”.

Nice, completo e interamente auto-prodotto, si presenta in nove capitoli, più una breve introduzione, tutti illustrati a mano, animati e musicati. Nel Nuovo Mondo digitale di Podcast e web-series, Nice è un viaggio interattivo, in cui la partita di scacchi è realmente giocabile e citazioni, indizi, riferimenti, anticipazioni ed enigmi sono disseminati nei brani, in una sorta di grande gioco.

La video-graphic -novel che vedrete, di circa centoventi pagine, è reale riproducibile, così come appare, miniato e illustrato. Il prim video-capitolo di Nice è disponibile presso il sito www.niceworld.it, oppure direttamente su Youtube. L’intero album è disponibile su Spotify, Bandcamp (con Graphic-Novel in formato digitale) e su tutti i principali web-stores.

 

Intervista:

 

Quando avete iniziato a fare musica?

Quando abbiamo capito che ci piaceva da matti raccontare storie, ma che queste si raccontavano meglio con un po’ di musica in mezzo.

 

Con quali artisti siete cresciuti?

Usiamo la risposta frivola: abbiamo la fortuna di essere nati in Italia, quindi, con tutto quello che ci circonda. Ci rendiamo conto, però, che vorrete una risposta più precisa, quindi: siamo cresciuti (letteralmente) con i romanzi di avventura, i fumetti, le animazioni Disney e con Fabrizio De Andrè.

 

Come nasce la vostra musica? Quali sono le vostre fonti d’ispirazione?

Nice nasce per trovare un nuovo modo di raccontare che permetta di trattare anche argomenti complessi o astratti, farlo diventare un viaggio interattivo in un mondo fantastico, con una partita di scacchi realmente giocabile e citazioni, indizi, riferimenti, anticipazioni ed enigmi disseminati nei brani, in una sorta di grande gioco. Concept album, opere e musical, sono stati il punto di partenza da cui Nice è nato, unendo le le tante cose che amavamo e di cui parlavamo sopra. Dal lato musicale siamo fortemente debitori al rock degli anni ‘70, fantasioso e sognante.

 

Di cosa parla la vostra nuova avventura musicale?

Nice è un ragazzo solo a cui non è rimasto altro che Fantasia. Una notte d’inverno (sta a voi capire quale), temendo di averla perduta, rivolge al cielo una preghiera per farla tornare. Questa ingenua invocazione scatena una serie di eventi che portano il ragazzo a scoprire un nuovo mondo, in cui razionalità e fantasia sono due fazioni perennemente in lotta fra loro, proprio come gli scacchi bianchi e neri.


Quali sono i generi in cui spaziate nella vostra produzione?

Noi amiamo i racconti, di qualunque tipo, letterali, visivi, musicali… quindi, nel nostro campo: concept album, opera, fumetto, animazioni, romanzi, commedia, tutto quello che può contenere un qualche tipo di avventura (intesa come avventura emotiva, non per forza solo fisica). (il linguaggio di base è rock: gli amanti di chitarre elettriche e voci estreme non rimarranno delusi; tutte sono perfette per raccontare contrasti emotivi violenti ed esasperare la drammatizzazione.

 

 

Cosa ne pensate dei social e del web in generale come mezzo per farsi conoscere?

Internet è paragonabile all’invenzione della ruota. È la nuova invenzione dei caratteri mobili (la stampa n.d.r.), cioè  qualcosa che cambia definitivamente e totalmente il nostro modo di vivere. Noi siamo solo all’inizio di qualcosa che internet sta generando, cioè una realtà reale almeno quanto quella a cui siamo abituati. I social, in conseguenza, sono l’evoluzione delle relazioni umane, amplificate da questo strumento dal potenziale illimitato; non sono ne’ buoni ne’ cattivi, sono uno specchio dell’uomo. Con un tale potenziale, però, possono scappare di mano e diventare una pericolosissima arma. Non solo: la loro totale accessibilità (tutti possono usare tutto e pubblicare tutto) rende molto più difficile distinguere cosa è buono e cosa no. Se deve arrivare un insegnamento, per noi è questo: la conquista di maggiore libertà richiede maggiore educazione.

 

Cosa non deve mai mancare in un brano che ascoltate e in uno che scrivete?

Il contrasto. Quella eterna battaglia tra bianco e nero, tipica dell’uomo, che ne fa il suo slancio vitale. Il contrasto tra le contraddizioni di questa strana bestia che, tra tutte le creature, sente il bisogno non di sopravvivere, ma di vivere, cercando di fare sempre qualcosa per darsi un senso,  o un movimento, per uscire da qualsiasi tipo di equilibrio.

 

 

 

~ ~ ~

 

Nice è una rock-opera video-graphic-novel;

 

Video Graphic Novel:

Capitolo 1 ~ Fantasia: https://youtu.be/micP6Is4nVE

(prossimi a seguire)

 

Album completo:

Spotify: https://open.spotify.com/album/6oKTsXbxli0EozVHAQQzlC

 

Album e Graphic Novel:

Bandcamp: https://nicerockopera.bandcamp.com/releases

 

Link:

Youtube: @NiceWorld

Instagram: @nicerockopera

Facebook:@ NiceRockOpera

Website (curiosità e altro): www.niceworld.it

 

 

Carlo Alberto Colombini (Nice)