Mercoledì 20 maggio 2015 #IndieClub incontra i Tre Allegri Ragazzi Morti

1457

locandina-per-sito-tarm

«quella del gruppo mascherato è la strana storia di 100 canzoni e di 1000 concerti, ma anche quella della costruzione di un immaginario, di un mondo parallelo a quello reale che ha affascinato e coinvolto almeno tre generazioni» (Davide Toffolo)

20 anni di storia. 20 anni di successi.

Sono i TARM (acronimo di Tre Allegri Ragazzi Morti) un gruppo che nasce ufficialmente nel 1994, quando tutto era diverso, quando i Social non incidevano così tanto sulla musica.

I 20 anni i TARM li festeggiano con un libro uscito il 5 novembre:

400 pagine a colori con locandine, fumetti, copertine, disegni, fotografie, frame dei video; vent’anni fuori dai confini dell’industria musicale. Assieme al libro uno specialissimo disco unplugged che rivisita tutti i successi del gruppo.

Ma arriviamo ad oggi:

Il 26 Maggio in uscita il nuovo lavoro, un lavoro particolare e specialissimo. I TARM suonano con la Abbey Town Jazz Orchestra!!!

Un disco davvero interessante in cui vengono rivisitati in chiave Swing i successi del gruppo di Pordenone dandogli nuova vita in chiave classica e allo stesso tempo moderna.

Registrato in presa diretta nel bel Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento (in provincia di Pordenone) sotto la direzione del pianista Bruno Cesselli e rifinito all’Alambic Conspiracy Studio da Paolo Baldini, mette per la prima volta assieme musicisti di area stilistica diversa attorno ad un progetto comune.

Mercoledì 20 maggio su www.radiotweetitalia.com ci sarà l’intervista ai TARM in cui tutti potranno partecipare attraverso l’hashtag #IndieClub su Twitter con domande e interazioni!!

La presentazione del disco la trovate >QUI<