Lorenzo Meloni, Neanderthal un viaggio immaginato e ricco di riflessioni

16

Immaginatevi di fare un viaggio tutto mentale e di raccontare con dieci canzoni un flusso di coscienza ricco di riflessioni psicologiche. Questo è Neanderthal, il disco d’esordio del cantautore bolognese Lorenzo Meloni. La notte è il momento dell’introspezione e i luoghi sono molti, al punto da poterlo definire un album topografico, da Haiti fino al parco sotto casa. Il cantato è molto vicino alla poesia recitata, sfruttando il timbro che potrebbe anche funzionare in un eventuale ipotetico lavoro di doppiaggio.

Capitolo musicale invece molto variegato e che riflette sia degli ascolti dell’autore che delle sperimentazioni in fase di arrangiamento e produzione di Carlo Maria Toller. Troviamo il cantautorato italiano, De Andrè in primis ma anche i  Baustelle, il panorama roots americano fino al pop lo-fi anni 90 alla Beck ma addirittura arriviamo al country e alla musica world. Un lavoro davvero ricco di contenuto e di proposte musicali, non facile per l’ascoltatore medio e che richiede predisposizione ma che consigliamo.

Segui Lorenzo Meloni su Instagram

Segui Lorenzo Meloni su Facebook

Ascolta Lorenzo Meloni su Spotify

Lorenzo Meloni Neanderthal cover

Lorenzo Meloni Neanderthal cover