Leo Lennox e il suo “Diario” della fragilità

146

Riesce ad andare contro le tendenze e le uscite solite del venerdì Leo Lennox, pubblicando la sua nuova e bollente “Diario” di mercoledì.

Non passa infatti inosservato il singolo di Lennox, che già dal primo ascolto sembra mostrarsi come un brano dotato di quella carica espressiva ed emozionale che solo pochi artisti riescono a regalarci con sapiente arguzia. Il nuovo arrivato di casa Revubs Dischi è pronto a mostrarci il suo “pezzo di cuore”, come lui stesso afferma, in un brano introspettivo e personale, dimostrando di avere il giusto coraggio (oltre che il talento necessario) nel mostrare al pubblico la propria parte più fragile.

Non siamo sicuri che questo atto sia coinciso anche ad una tranquillità dell’artista nell’esporsi all’ormai annoiato ascoltatore di nuove uscite con una tale serenità, eppure quello che si percepisce fin dal primo ascolto di “Diario” è la consapevolezza e la forza di aver accettato non tanto gli sbagli, quanto le debolezze che hanno segnato il passato di Leo Lennox, che proprio da queste decide di ripartire per poi spiccare il volo.

“Diario”, dunque, riesce a racchiudere in sé la sfrontatezza del rap, la malinconia del soul e la ritmica dell’hip hop, mescolate insieme da chi sa cosa può rendere un brano non tanto accattivante, quanto effettivamente sincero. Non volendo aggiungere altro, lasciamo a voi il “giudizio” di un progetto che a noi sta piacendo tanto.