La cantautrice Michela con il singolo “Il mio tormento” | RECENSIONE

50

“Il mio tormento”, singolo di debutto della cantautrice Michela, pur essendo il primo brano mette già perfettamente in risalto l’immensa sensibilità del suo animo. Nel testo viene raccontato, autobiograficamente, l’inizio non facile di una relazione che, tuttavia, l’autrice considera significativa. In modo davvero magistrale, la nostra artista mette per iscritto le soddisfazioni, ma anche i turbamenti, di una storia destinata a definirsi col passare del tempo: una storia dalla quale, a quanto pare, scaturiranno dei patimenti, ma bisognerà, altresì, cercare di tenere loro testa e di non farsi sopraffare dalla negatività, dato che anche la nostra stabilità vuole, giustamente, la propria parte. D’altronde, come diceva Euripide, la cosa migliore e più sicura è avere equilibrio nella nostra vita, riconoscere i grandi poteri attorno a noi ed in noi. Se riusciremo a farlo, e a vivere in quel modo, saremo davvero delle persone sagge.

Anche la musica colpisce con decisione, caratterizzata, com’è, dall’incontro tra sonorità elettroniche e un ritmo piuttosto andante, che si adattano benissimo alla voce ispirata di Michela. Dopotutto, stiamo parlando di un’artista la quale, oltre ad aver iniziato a prendere lezioni di pianoforte quando aveva solo sette anni, vanta, altresì, una gavetta lunga e ricca di esperienze canore. E cantare, come ci insegna James Richardson, è un modo per ricordarsi di respirare, con tutte le interpretazioni che ne possono scaturire.

Concludendo, possiamo solo augurarci, e soprattutto augurare alla nostra artista, che un prodotto del genere possa essere il punto di partenza di una carriera musicale, e cantautorale, ricca di soddisfazioni.