I Tremendi

Intervista ai Tremendi: “Le nostre canzoni sono storie e musica che si fonde per liberare l’anima”

231

Abbiamo incontrato la band romana I Tremendi che qualche settimana fa ha pubblicato “Molto di più”, un disco ricco di influenze e contenuti. Il progetto è nato sotto la guida di Mattia Del Forno, co-produttore e parte attiva nella realizzazione dei brani. Ecco cosa ci hanno raccontato.


Parlateci del vostro nuovo disco “Molto di più”.
Questo album è il frutto di due anni di sperimentazione e crescita della band, culminati con le registrazioni al DPot studio di Fabrizio Simoncioni, una leggenda del settore che ha saputo tirare fuori il meglio da noi. Dentro “Molto di Più” c’è tutto il nostro mondo, fatto di storie e rime, musica senza limiti. I sei brani che lo compongono sono diversi tra loro a livello di sound, spaziando dal rock al funk fino all’afro, ma hanno come filo conduttore il messaggio dei Tremendi, un grido in ritmo e poesia.

C’è una vostra canzone che vi piace di più suonare durante i live?
Sicuramente “Mamba” con la sua struttura dinamica, tribale, che culmina in un finale che è una festa di ritmo e groove.

Qual è il messaggio che vorreste dare con la vostra musica?
Cerchiamo sempre di lasciare qualcosa all’ascoltatore, che sia una domanda o un punto di vista nuovo sul mondo, per cercare di riaccendere la fiamma che è dentro ognuno di noi. Mai girarsi dall’altra parte, vivere la vita e la musica uniti, oltrepassando barriere e pregiudizi. Le nostre canzoni sono storie e musica che si fonde per liberare l’anima.

Come pensate che Internet abbia influito sul business della musica?
Ha distorto la percezione delle cose. È uno strumento potentissimo e utile che spesso diventa un vincolo, soprattutto per le band emergenti, che ostacola la crescita vincolandoti ai like o alle visualizzazioni. Puoi arrivare dall’altra parte del mondo con un click ma allo stesso tempo sei uno su un milione. Dovremmo tutti tornare ad ascoltare dal vivo le band e gli artisti emergenti per capire e ascoltare le nuove idee e supportare gli artisti che, come noi, cercano di affermarsi e integrare alla presenza fisica quella digitale. La musica ha bisogno di persone non di numeri.


Curiosità: qual è il talento più inutile che avete?
Non avere un talento inutile 😊


Progetti futuri?
Stiamo già lavorando al prossimo album quindi continuerete a sentir parlare nuovamente dei Tremendi!