Intervista a Savma

166

Ciao Savma, raccontaci un po’ del tuo progetto. Quando hai iniziato a fare musica? 

Ciao, piacere di conoscerti. Questo progetto è l’insieme di idee e momenti vissuti ed esperienze fatte nel corso del tempo, che mi hanno portato a raccontarmi e raccontare la realtà delle persone e il mio modo per farlo è attraverso la musica che rimane a tutt’oggi per me lo strumento più efficace per comunicare le proprie idee e pensieri. 

Ho iniziato a fare musica? Direi che è la musica che è stata sempre parte della mia vita da che mi ricordo, non c’è un momento o un episodio che mi ha fatto decidere di intraprendere questo cammino, tutto è arrivato spontaneamente per questo ti dico che è la musica che ha scelto me.

 

C’è qualcuno in particolare che vorresti ringraziare che ti ha portato dove ti trovi ora? 

Le persone da ringraziare non sono tantissime, voglio essere sincero come mio solito.In tutti questi anni le persone vicino a me e che mi hanno supportato sono state poche ma è a loro che devo dire grazie perchè hanno sopportato qualsiasi mia scelta. A volte la voglia di mollare è stata tanta. Oggi tutto è cambiato e il mio ringraziamento và soprattutto alla mia Etichetta Discografica La Rossodisera Records che mi sta dando l’opportunità di farmi conoscere per quello che sono, senza volermi etichettare per forza in nessun genere musicale specifico. 

 

Quale sono le tue aspettative rispetto al tuo nuovo pezzo?

Pur rimanendo con i piedi ben serrati a terra, mi auguro davvero che questo brano arrivi più lontano possibile.

Sicuramente essendo una mia creatura lo amo da morire e non vorrei mai che rimanesse inascoltato.

Speriamo bene dai. Generalmente sono una persona molto positiva e quindi ci credo fermamente.

 

Quando è nato questo tuo nuovo brano? 

E’ nato in un momento particolare della mia vita, mi chiedevo se tutta la forza e la consapevolezza di chi sono, nasceva da quello che ero stato.

Questa era una mia domanda ricorrente, parlando con le persone e ascoltando i loro pensieri, mi sono reso conto che non ero da solo a pensarla così. “Questo Sono Io”, non è  un brano solo autobiografico ma rispecchia ognuno di noi, con la nostra forza di andare avanti e rinascere dai propri errori, sbagli, avendo la forza di lottare e non arrendersi mai.

 

Pubblicherai un disco? 

Io e la mia Etichetta ci stiamo già lavorando, i brani ci sono, il progetto si sta delineando efficacemente e quindi sono davvero felice di dirti di si.

 

                                                                                                                            Grazie di cuore SAVMA