Intervista a BOSCO

101

BOSCO: fuori ora con il singolo Alogeno per Matilde Dischi (Majonese Project)
Alogeno è un "pezzo pop di merda", è quella voglia di spensieratezza e semplicità dopo la
sofferenza. Scritta in lockdown, la canzone vuole allontanare le emozioni negative accumulate
dopo mesi di reclusione in una camera da letto illuminata da una piccola lampada alogena.

 

Benvenuto sul nostro magazine, descrivi il tuo progetto in 5 semplici righe ai nostri lettori

Ciao a tutti, io sono Bosco! Ho iniziato a scrivere qualche anno fa le mie prime canzoni e ho
sperimentato vari generi, fino ad arrivare ad uno stile che prende influenze dal cantautorato italiano
e dalla musica pop elettronica. Ho deciso di unire i miei testi a sonorità più vicine alla musica indie-
pop per renderle più "fresche" e dirette, e soprattutto molto vicine ai miei gusti musicali.
Alogeno è un pezzo che nasce durante il lockdown, seppure è passato tanto tempo ormai
dai momenti peggiori. Come mai hai deciso di pubblicare questo brano?

Ho deciso di pubblicare Alogeno per dare un senso a quello che ho passato, per renderlo soltanto un
ricordo e, perché no, farlo diventare piacevole. Ho scelto di pubblicarlo in questo periodo per via
del suo mood semplice, ballabile ed estivo.

 

Cosa significa per te Alogeno? 
Alogeno per me significa leggerezza. È la spensieratezza di un pezzo che non vuole prendersi
troppo sul serio, il riuscire a rendere dei brutti ricordi una canzone da ballare.

Complimento per Il video è davvero di altissima qualità, 
Con chi hai collaborato alla realizzazione del video? e che tipo di idea effettivamente c’è
dietro la realizzazione? 

Il videomaker che ha reso tutto possibile è Nicolò Bassetto, un ragazzo della mia età molto
professionale e in gamba con cui ho avuto il piacere di girare anche il video di un mio precedente
inedito e che curerà i prossimi. L’idea del video è stata da subito quella di trasmettere tramite le
immagini un senso sia di abbandono che di speranza. La scelta dei luoghi ha reso più facile questo
intento: da una parte una stanza vuota e abbandonata piena di fumo, dall’altra una spiaggia deserta
da cui lanciare il classico messaggio nella bottiglia. Nel video il messaggio è la canzone stessa,
perché appunto canto all’interno della bottiglia che andrò a lanciare tra le onde.

 

Rispetto agli altri brani che hai pubblicato, quale brano è attualmente quello che preferisci
maggiormente? 

Sono maggiormente legato allo scorso brano pubblicato, ovvero”Ciglia”, dal momento che è il più profondo
e personale dei tre usciti fin ora. Racconta molto di me e di un pezzo importante della mia storia, ci sono
molto affezionato.