IN6N presenta il nuovo album Il male moderno

95

IN6N presenta il nuovo album Il male moderno nella nostra intervista

Il tuo è un sound molto ibrido e particolare, con quali influenze sei cresciuto e attingi nel
tuo progetto?

Sono cresciuto come fotografo live per le band emo – metalcore della scena romana, e credo che sia stato proprio quel background a spingermi a creare questo progetto.

Quale pensi sia il male moderno da combattere nella società e quello nel mercato discografico?

Il male moderno è l’amore.

La wave oscura di cui parli da chi è composta?

Da tutte quelle persone che hanno cercato di portare in Italia un sound poco mainstream e stanno continuando farlo, e l’underground italiano spacca moltissimo, forse pure più del mainstream.

Il tuo nome d’arte sembra un codice da decifrare, come nasce e che significato ha?

Prima era peggio, mi chiamavo insvnexvx lol significa “insane” ma ovviamente a me piace complicarmi la vita, e visto e considerato che esistevano già mille artisti con il nome “insane” ho voluto trovare una mia chiave di lettura scomponendo il nome con il numero. No, vabbé in realtà è il codice a barre per entrare nel mio Matrix.

Programmi futuri?

Non ho nessun programma futuro, penso al presente, penso a lavorare e basta. Sono stato fermo due anni per la pandemia eccetera, quindi adesso lavoro no stop.