ESPERIDI E’ L’EP D’ESORDIO DI MS. ROSITA

111

Cantante e polistrumentista Ms. Rosita ha da poco pubblicato Esperidi, Ep d’esordio, con il quale racconta, in chiave cinica e ironica, storie di personaggi della mitologia greca riadattati ai giorni nostri, esperienze personali e storie d’amore. L’abbiamo incontrata e ci siamo fatti raccontare di questo nuovo lavoro.

 

Vuoi raccontarci quale è stato il percorso che ti ha portato a pubblicare Esperidi, il tuo Ep d’esordio?
Il percorso che ha portato alla pubblicazione di Esperidi è iniziato nel 2020 durante la quarantena. Ho scritto e fatto una bozza di arrangiamento dei 4 brani da marzo a dicembre e nel mentre li ho provati con la band che avevo allora, dove cantavo e suonavo il basso. Li ho poi registrati nel 2021 e nel 2022, a seguito di una data live, si sono presentate le occasioni giuste per poter pubblicare il lavoro in modo adeguato e soddisfacente. Ci tenevo molto a non buttare via il lavoro pubblicandolo in autonomia.

L’Ep contiene tutti i brani che hai scritto fino ad ora o è il risultato di una selezione?
Ho scritto altri brani ma i quattro brani contenuti nell’Ep, per me,  sono stati fin da subito parte di un unico pacchetto. Rappresentano un periodo ben preciso di pensieri, ascolti e necessità musicali.

Qual è il brano dell’Ep che più ti rappresenta?
Tutti, ma quello che mi piace di più è “Un amico dagli occhi blu”, quando lo canto riesco ad esprimermi meglio con la voce, mi sento più libera.

Hai un sogno nel cassetto legato alla musica?
Il mio sogno ora sarebbe quello di  proseguire con  il mio progetto e a ritagliarmi uno spazio nel panorama musicale italiano indipendente, lavorare nella musica e mi piacerebbe anche insegnarla. Al momento mi sto formando e sono molto contenta del percorso che ho scelto e che sto facendo.

Il tuo ultimo concerto?
Il mio primo e ultimo concerto come Ms.Rosita è stato nel luglio 2022 al Reload Sound Festival di Biella. Bellissima esperienza, mi piacerebbe moltissimo poter portare la mia musica su altri palchi italiani.

Qual è il tuo rapporto con i social?
I social sono un mondo immenso e hanno un sacco di potenzialità. Apprezzo molto i contenuti di qualità, gli scatti particolari e i video fatti bene, non solo musicali. Io cerco di tenere attivi i miei profili e di creare contenuti maggiormente su Instagram e TikTok. Ho capito che ci vuole tempo e che ci sono un sacco di cose da imparare. Ho capito anche che non bisogna essere schiavi dei Like e dei numeri perché altrimenti a volte può essere demoralizzante.

Attualmente quali sono i tuoi ascolti?
Ultimamente sto ascoltando molto il jazz, le cantanti jazz italiane come Simona Molinari e Serena Brancale, ma anche artisti come Sade, Jorja Smith, Rosalia, Carlos Tangana, Joao Gilberto e Ornella Vanoni.