Con “Ostacoli” i Black Eyes 2 fanno del vero rock italiano

55

Sono “Ostacoli” che si superano a colpi di chitarre e suoni potenti quelli che i Black Eyes 2 raccontano nel loro nuovo EP, pubblicato per You Can’t Records e con la produzione del sempre ottimo Davide Lasala. Le canzoni del duo lombardo, formato da Nora ed Alessandro, sono ciò che più si avvicina al rock italiano indipendente, quello di Verdena e Afterhours per intenderci, ma con piacevoli sfumature internazionali. Il lavoro si apre con “Posto”, incentrato su di un riffone impossibile da dimenticare e che ti entra in testa come un martello. “Sbaglio” continua su questa riga, ma con un andamento più lineare. “Stanza” è sicuramente il brano che meglio descrive il talento del duo, che qui esprime al massimo la propria padronanza di basso e batteria. Ci piace molto anche il testo, che racconta i rapporti nei quali amarsi e litigare vanno di pari passo, in una sorta di paradosso che tutti noi viviamo quotidianamente o quasi. Si arriva quindi ad “Obiettivo”, la parentesi più pop di tutto il lavoro, per chiudere con l’ipnotica “Orbita”. In conclusione, i Black Eyes 2 dimostrano di sapercela fare e di avere cosa da dire. Al prossimo capitolo del loro percorso!