Chimmeri presenta il nuovo singolo Piove ancora

145
Ciao Chimmeri, Piove ancora è il tuo nuovo singolo. In che modo la pioggia si collega a un amore finito?
In un certo senso, ho sempre pensato alla pioggia come ai titoli di coda di un film.
sono loro che chiudono la scena. Tutte quelle parole scorrono, non vengono pronunciate da nessuno. Rappresentano solamente ciò che c’è stato e chi ha fatto parte di quella storia. E così fa la pioggia: cade, imperterrita, nessuno la ferma. Ogni goccia corrisponde ad ogni parola non detta, o che non ha più senso dire, arrivati ormai a quel punto.
Musicalmente è un brano pop con un ritornello molto orecchiabile e sonorità attuali. Qual è il progetto dal punto di vista sonoro che porti avanti?
È da tempo che, insieme a Mr.Brux, stiamo portando avanti un progetto in stile pop, con molte caratterizzazioni dal mondo punk, derivante dal fatto che è uno dei quei mondi che più ci unisce musicalmente. In futuro si sentirà sicuramente la meticolosità con cui siamo andati a ricercare i suoni migliori per seguire il nostro modo di fare musica e raggiungere il nostro obiettivo. 
Hai affermato che a ogni canzone corrisponde un colore. In che senso?
Ogni canzone riesce a trasmettere ad un determinato individuo una certa sensazione, e riesce anche a rievocare dei ricordi, ovviamente in maniera soggettiva. Oltre a questa capacità, penso che tutte le canzoni abbiano intrinsecamente un colore assegnatogli. Forse, in base a quanto è fredda o calda quella sensazione che ci fa provare o quel ricordo che ritira fuori.
Curi anche le copertine delle tue canzoni, a cosa ti ispiri e quanto pensi pensi sia importante l’immagine?
Al giorno d’oggi, penso che sia opinione comune la valenza dell’immagine in questo settore.  E come in tutti i progetti, anche io ho cercato di dare un’impronta personale e originale al mio percorso. L’omino nero che si vede nella copertina rappresenta me stesso, è il mio alter ego musicale, è il mio esatto riflesso nel momento in cui scrivo. 
Ma è una cosa che non voglio spiegare subito, ci sono molte idee intorno a questo “personaggio”.
La protagonista di Piove ancora è la stessa di Lucy? Come si collegano queste canzoni?
In realtà, non c’è mai una vera e propria protagonista. Preferisco mescolare attimi, sensazioni, storie, e crearne un racconto.  Forse, il vero collegamento che c’è tra “Lucy” e “Piove Ancora” è, sì il tema, ma anche la mia personale evoluzione dal punto di vista musicale e personale, di come sono diventato e di come ora affronto determinate situazioni. 
Piove ancora sarà il primo di altri singoli che pubblicherai nel 2022. Ci fai alcuni spoiler?
Posso dire che da qui alla prossima estate, usciranno diversi brani, tutti con una propria identità, ma che viaggiano sempre sullo stesso filo conduttore. Non nascondo che, in questo momento, tengo particolarmente a delle canzoni, piuttosto che ad altre, per il semplice fatto che ad alcune abbiamo dedicato tantissimo tempo. Spero che facciano la loro ‘sporca figura’.  Detto questo, non vedo l’ora che escano tutte quante.