Chiara Cami ci presenta il nuovo singolo La coinquilina

28

Oggi per Onde Indipendenti abbiamo il piacere di ospitare Chiara Cami, che il 10 giugno pubblica il suo nuovo singolo La coinquilina. A noi ha raccontato la genesi della sua creazione, buona lettura!

Ciao Chiara, partiamo dal tuo nuovo singolo “La coinquilina” fuori il 10 giugno. Cosa rappresenta per te questa canzone?

Per me questa canzone è stata un punto di partenza perché quando l’ho scritta mi sono convinta ad imbarcarmi nel percorso attuale. Fino a quel momento non avevo ancora particolare fiducia nelle mie capacità di scrittura in italiano, poi ho visto che quando la suonavo agli open mic le persone sembravano divertirsi ed apprezzarla e ho deciso di provarci davvero.

Ci sono degli artisti a cui ti ispiri solitamente per la scrittura dei tuoi brani?

Sicuramente mi ispiro moltissimo a Taylor Swift per la sua onestà nella scrittura. Penso poi che gran parte del modo di scrivere attuale in Italia sia stato influenzato dai Pinguini Tattici Nucleari, quindi ci rivedo molto anche loro. Per il resto mi ispiro a quello che dicono i miei amici, a quello che sento per strada, a quello che dico io nelle conversazioni. Se sento una parola o una frase che mi piace, me la scrivo da qualche parte e la tiro fuori quando sento di poter espandere meglio il concetto.

Quanto è importante per te, come artista, sperimentare sempre da un punto di vista musicale?

Non saprei, a me piace scrivere quello che mi viene spontaneo indipendentemente da quanto sia “innovativo” oppure no. Se riesco a portare qualcosa di diverso rispetto a ciò che ho fatto precedentemente lo faccio volentieri e spero che succederà spesso! D’altronde, sono solo all’inizio.

Qual è stato quel momento in cui ti sei avvicinata alla musica per la prima volta?

Fin da piccola ho sempre ascoltato moltissima musica in macchina nei tragitti casa-scuola. A sei/sette anni ho iniziato a guardare Disney Channel religiosamente e da lì ho sviluppato gran parte del mio amore per il pop. Da lì direi che non ho mai abbandonato la musica e anzi ho sempre cercato occasioni per immergermici il più possibile.

Stai già lavorando a progetti futuri di cui puoi parlarci?

Al momento sono a casa con il Covid, ma non vedo l’ora di poter tornare in studio per finire il singolo che uscirà in autunno! Per il resto, ci sono sicuramente altri progetti in ballo ma è ancora un po’ presto per rivelarli, sia per una questione scaramantica, sia per una questione di progettualità del gruppo che lavora con me.