Bastiano, intervista: “Il mio progetto figlio del lockdown e delle esperienze da bassista”

52

Stampalia è il nuovo singolo di Bastiano, il racconto delle sensazioni che si provano viaggiando senza conoscere la meta da raggiungere. Con il suo incipit sognante e melodico, Bastiano ci immerge nell’atmosfera leggera e romantica della vicenda, con le buche, il caffè, il libro preferito, un gatto nero che diventano spettatori della complicità di un sentimento fatto di piccoli gesti e voglia di condividerli. Ecco cosa ci ha raccontato!

Ciao e benvenuto. È uscito il nuovo singolo Stampalia, quanto c’è di autobiografico nel testo?

Molto, sono immagini reali ma quando scrivo tendo sempre a mantenere una certa distanza dall’io. Mi piace vestire la parte dell’ascoltatore.
Nella base ci ha colpito molto la presenza degli archi, come mai questa scelta?
Il titolo del brano mi ricorda un nome di fantasia che associo a delle musiche orchestrali. Da qui nasce l’idea da parte del mio produttore Alberto De Rossi di inserirli poiché nell’immaginario cantautoriale gli archi rappresentano la parte poetica dell’arrangiamento.
Nasci come bassista, cosa ti ha spinto a scrivere canzoni e cosa hai imparato durante la tua esperienza precedente da musicista?
Il fatto di trovarsi a piedi dopo un’esperienza musicale durata circa sei anni mi ha portato a reagire scrivendo nuovo materiale. Il progetto Bastiano è nato nei primi giorni del lockdown, quando c’era molto tempo a disposizione e una chitarra acustica che non suonavo da anni. Le esperienze precedenti mi hanno aiutato a crescere sia musicalmente che dal lato personale insegnandomi i valori del rispetto e di fratellanza. Suonare con i propri amici fa venire il sorriso solo a pensarci.
Chi sei nella vita di tutti i giorni?
Sono un tecnico di laboratorio di chimica. Lavoro a scuola, vedo le generazioni crescere ed ho un amico a quattro zampe con cui condivido la pizza.
Progetti futuri?
Suonare dal vivo é quello che mi piace fare. Fino ad ora e per i prossimi live sarò solo chitarra e voce. C’è cmq l’idea di proporre i brani con la band per presentare l’uscita del prossimo disco.